LA FESTA DELLE DONNE TESMOFORIAZUSE

LA FESTA DELLE DONNE TESMOFORIAZUSE

Prima Nazionale

Teatro Antico

Adattamento da Aristofane di Valentina Ferrante
Regia FERRANTE/DE GRANDI
Con: Pietro Casano,Micaela De Grandi, Valentina Ferrante , Federico Fiorenza e con gli Allievi dell'International Theatre Centre Di Comiso
Diretto Da WALTER MANFRE':
Valentina Cannizzo, Alessia Gurrieri,Manuel Manfrè, Sebastiano Presti.
Musiche Luca Mauceri
Costumi Nunzia Capano
Elementi Di Scena Michele De Grandi
Produzione Banned Theatre

Spettacolo in esclusiva per il Calatafimi Segesta Festival 2018 - Dionisiache

Note: LA FESTA DELLE DONNE è uno dei testi più comici che Aristofane ci ha lasciato ed in questa nuova edizione di BannedTheatre coniuga ad un tourbillon di gag e di situazioni esilaranti, l'importante tema sociale della condizione femminile. Le nostre donne aristofanee in rivolta, durante la festa delle Tesmoforie, cercheranno di rovesciare il sistema, condannando a morte Euripide, nemico, con le sue opere, del loro buon nome. Con l'aiuto del parente Mnesiloco, Euripide cercherà di salvarsi ma a causa dell'inettitudine di quest'ultimo e per colpa dei cattivi costumi di entrambi i sessi, ne accadranno delle belle. Se alla fine Euripide riuscirà nel suo intento non ve lo sveliamo ma di sicuro quest'ennesimo scontro tra uomini e donne avrà risvolti assai comici e surreali. “Troppuvistuta, troppupilusa, si troppularia,megghiu si chiusa, sitroppu nuda, troppu eleganti, vattinni a li casi, a priari li santi” Se ne dicono tante della donna e quasi mai la si giustifica o le si perdonano i peccati, come se portasse addosso la colpa atavica di quel piccolo morso alla mela. Un tema universale dunque, una storia che potrebbe accadere ovunque ed in qualsiasi tempo e che in questa versione ha i colori del Mediterraneo, di quei popoli che lo abitano, di quelle culture così diverse ma quanto mai simili. Tra le novità, un piccolo omaggio al grande Edoardo Sanguineti, che con la sua “Ballata delle donne” regala alla parabasi un momento di grande poesia. Entrano inoltre in sfida quattro giovanissimi attori, provenienti dall'International Theatre Centre di Comiso diretto da Walter Manfrè, che insieme agli attori professionisti di BannedTheatre si cimenteranno in questa attuale e divertentissima commedia. Attori ma non solo, anche portatori di civiltà.