IL DECAMERONE

IL DECAMERONEPRIMA NAZIONALE
Di Giovanni Boccaccio

Teatro Antico

Regia: GIUSEPPE BISICCHIA e MASSIMO GIUSTOLISI
Con: Roberta Andronico, Daniele Bruno, Giorgio Cantone,  Luigi Nicotra, Marina Puglisi, Floriana Renna, Eleonora Sicurella, Emanuele Toscano
Drammaturgia: Irene Tetto
Musiche originali suonate dal vivo da Emanuele Toscano
Costumi: Giovanna Sesto
Direzione amministrativa Silvana D'Anca

Spettacolo in esclusiva per il Calatafimi Segesta Festival 2018 - Dionisiache

Note:
 Scritto tra il 1348 e il 1353 può essere considerata la prima grande opera narrativa in prosa della letteratura italiana. L’opera è una raccolta di novelle tenuta insieme da una cornice: dieci ragazzi decidono di fuggire da Firenze, nella quale imperversa la peste, per rifugiarsi in una villa in campagna. Per passare il tempo decidono di raccontare una storia ciascuno ogni giorno per dieci giorni.Ogni giorno viene eletto un Re o una Regina che decide il tema della novella. Solo il personaggio di Dioneo, il più abile dei dieci a raccontare storie, viene dispensato dall'obbligo di attenersi al tema prestabilito, e la sua novella è narrata sempre per ultima. La narrazione della peste è una delle maggiori nella storia letteraria. 
La struttura narrativa è particolare: esiste un narratore di primo livello (Boccaccio), un narratore di secondo livello (uno dei ragazzi che racconta la propria novella) e un narratore di terzo livello (il personaggio di una novella). Ogni novella ha la stessa struttura: un riassunto iniziale dell’intera novella, un riferimento alla cornice e la narrazione della novella vera e propria. Nello spettacolo un intreccio di novelle, una selezione di novelle, verrà raccontato con solo il narratore di terzo livello e i personaggi da lui creati.