Oltre cinquanta appuntamenti tra incontri, spettacoli e concerti.

Un’esplosione di colori vulcanici, una sovrapposizione di segni degli antichi alfabeti, simboli alchemici e tracce fossili, sono stati scelti dall’artista Angela Gallaro Goracci per rappresentare in uno splendido Manifesto la nuova edizione del

Calatafimi Segesta Festival che si svolgerà ancora una volta al Tempio di Segesta, dal 18 luglio al 2 settembre, tra albe e tramonti mozzafiato. Ricchissimo il palinsesto di appuntamenti, concerti e spettacoli teatrali.

GUARDA LE FOTO

Ci sono tutti gli ingredienti per superare il record dello scorso anno, che ha visto in media circa 400 spettatori per ogni rappresentazione con picchi anche di 900 a serata. La nuova edizione propone infatti ben 57 appuntamenti, tra spettacoli, concerti ed eventi, 12 prime nazionali e 4 albe molto suggestive. Sede principale del festival sará come sempre il suggestivo Teatro di Segesta,  “affiancato” dal Tempio Dorico di Segesta e dalla Chiesa di San Giuliano nel centro storico di Calatafimi.
Tra i nomi di spicco che arricchiscono il cartellone 2018 ci saranno: Eduardo Siravo, Tuccio Musumeci, Tullio Solenghi, Andrea Tidona, Francesco Montanari e Filippo Luna. Malgrado le difficoltà burocratiche il festival Dionisiache ha mantenuto una sua spiccata identità, acquistando ogni anno sempre più prestigio, al punto di rientrare nella graduatoria degli eventi riconosciuti dal Ministero dei Beni culturali.
Ed é proprio il direttore artistico del festival Nicasio Anselmo a spiegare i motivi del successo: “Il festival – dice – non si limita alla sola performance teatrale ma punta a rilanciare la ricerca e lo studio sul teatro e la scrittura drammaturgica. Questo scopo è stato condiviso da vari enti istituzionali come l’Università di Palermo, il Cendic di Roma ed il Comune di Calatafimi, mediante il progetto delle residenze e dei laboratori teatrali.
Il sindaco di Calatafimi, Vito Sciortino, sottolinea invece come “l’idea innovativa dei laboratori teatrali che vivono nel tessuto sociale del posto rappresenta un modo per far interagire la gente del luogo con il mondo culturale attraverso uno scambio di esperienze che arrichisce la popolazione”. La città di Calatafimi, ricorda ancora il Sindaco, “non è impegnata solo in questo prestigioso festival, ma offre anche un ricco calendario di eventi eno-gastronomici estivi”.
Per l’università di Palermo presente il professor Giusto Picone, coordinatore scientifico del progetto, che ha annunciato per il prossimo anno il convegno internazionale di studi intitolato “La scena di Medea” in cui interverranno illustri studiosi italiani e stranieri. Programmato anche uno “spazio Medea” con le messe in scena della tragedia di Euripide, di quella di Seneca (entrambi in traduzione originale) di due passi tratti da questi drammi e tradotto da studenti di istituti scolastici e la proiezione, a Calatafimi della Medea di Pasolini e della Medea di Von Trier, introdotte da uno studioso di storia del cinema. Infine da marzo a maggio 2019 inizierà il ciclo dei seminari “ la maschera del tiranno “.
Nell’ambito di “spazio Medea” è prevista un’opera teatrale originale su Medea realizzata dall’attore vincitore del concorso rivolto agli autori del centro di drammaturgia contemporanea Cendic.
Il direttore del parco, Luigi Biondo, svela un‘iniziativa molto interessante che vorrebbe realizzare per settembre: “Mi piacerebbe riprodurre nel teatro di Segesta un percorso sonoro che si usava negli antichi teatri greci, si tratta di SCUDI di una lamiera leggerissima posizionati lungo il sentiero che porta al teatro che emettono un suono acustico dato dall’effetto naturale del vento, rumori mistici e suggestivi che rinnovano lo spirito dell’animo”.
“In una Sicilia d’eccessi – ha chiosato il sindaco di Calatafimi – non esiste un eccesso di bellezza… quindi vi aspetto numerosi per un’esperienza indimenticabile”. Prenotare, informarsi sulla programmazione e su come acquistare i biglietti è facile, basta collegarsi al sito del festival ( Calatafimisegestafestival.it).

Categorie

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
logo footer dionisiache bianco

Copyright 2017 © All Rights Reserved - Privacy policy