SHAKESPEARE ON LOVE

BaRock Fest

Amore e Musica nella Cultura dell’Età Elisabettiana
Testi: W. Shakespeare
Songs
: J. Dowland, Th. Morley e altri

Musiche strumentali: W. Byrd
Esecutori: Irene Timpanaro (voce recitante), Picci Ferrari (soprano), Basilio Timpanaro(clavicembalo e/o virginale)
Associazione Amici Della Musica di Cefalù “Salvatore Cicero”
Note:
Musica e amore sono strettamente congiunti nell’universo poetico di Shakespeare, universo entro il quale la musica stessa è anzi definita «nutrimento dell’amore» («If music be the food of love…» si legge in La dodicesima notte, atto I). Oltre ai tanti richiami alla musica e alla sua potenza di suggestione amorosa, innumerevoli sono le canzoni (anche appartenenti al repertorio popolare) presenti, o almeno citate, nelle opere di Shakespeare e cantate dai protagonisti delle stesse: ed esse spesso esprimono proprio emozioni e stati d’animo legati alle vicende amorose e alle situazioni drammatiche. Shakespeare, inoltre,fa spesso riferimento anche alla musica strumentale e si può facilmente immaginare che questa facesse proprio parte dell’azione drammatica. Inoltre, nei componimenti shakespeariani capita pure che strumenti musicali e tecniche esecutive vengano citati in metafore e giochi di parole a carattere erotico e sessuale.
Shakespeare on love si configura come un ideale viaggio emotivo attraverso la vicenda e la psicologia amorose: si passa dall’innamoramento, con i suoi languori e le sue ebbrezze elettriche, alle inevitabili ‘pene d’amore’, ai dolori e alle lachrimae – proprio Lachrimae, oltretutto, è il titolo che John Dowland, il più celebre compositore di Songs dell’età elisabettiana, decide di attribuire a sua raccolta strumentale intrisa di quel mood malinconico tipico del periodo– fino ad arrivare alla ‘guarigione’ dalla ‘malattia’ amorosa e al momento dello sguardo disincantato e persino divertito sulle passate sofferenze.

Foto Picci Ferrari Foto Irene Timpanaro _800x600 Basilio 2013 b_800x600 02_lug_Shakespeare on love_800x600

SHAKESPEARE ON LOVE ultima modifica: 2016-07-04T17:13:50+00:00 da admin