ANNATA RICCA

 

manifesto Annata Riccadi N. Martoglio
Regia: Giuseppe Romani
con
TUCCIO MUSUMECI
MIKO MAGISTRO

e
Margherita Mignemi, Lorenza Denaro, Evelyn Famà, Lucia Fossi, Roberto Fuzio, Enrico Manna, Claudio Musumeci, Luigi Nicotra, Alessandro Pizzimento, Marina Puglisi,
Giampaolo Romania, Laura Sfilio, Giovanni Strano, Giorgia Torrisi
Musiche: Matteo Musumeci
Coreografie: Silvana lo Giudice
Costumi: Rosa e Mela Rinaldi
Scene: Jacopo Manni
Produzione: Teatro della Città

Biglietto intero €20-ridotto €15

Note:
È il 29 settembre, siamo in tempo di vendemmia. Nella notte di San Michele, la natura esplode durante la raccolta dell’uva e la pigiatura; siamo in una campagna siciliana, per l’esattezza in una masseria catanese È il tramonto. La festa della sera scatena gli istinti più nascosti. Fa caldo. Il sudore del lavoro si trasforma nel sudore dell’accoppiamento. Giovani e meno giovani sono preda dei propri desideri.

Massaro Michelangilu, maturo marito della giovane Grazia e padre di Pina, una ragazza inquieta, riesce ad allontanare dalla moglie Marianu, smanioso di sessualità ma non può impedire che egli seduca invece la figlia.
Un racconto gioioso e intricato,i cui fili più volte s’aggrovigliano e si sbrogliano. La libera e spontanea coralità della festa si alterna alla coralità imposta dal lavoro: i due momenti s’intrecciano alternando l’inquietudine dell’impegno alla gioia del tempo libero. Il contesto è quello della povertà, della fatica e del dolore e gli attori esprimono il tentativo umano di dimenticare angustie e sofferenze affidandosi totalmente alla festa e alla trasgressione, anche se poi, di fatto, non sono altro che palliativi.

DSC_4873 DSC_4838 DSC_4607 DSC_4244

ANNATA RICCA ultima modifica: 2016-07-29T12:26:30+00:00 da admin